Booktrailer

Nel mondo letterario il booktrailer è ormai una prassi. Uno strumento di promozione per nuovi e affermati scrittori. 
Ma perché è così importante e per quale motivo sempre più autori indipendenti lo usano per promuovere i loro lavori?

 

Elia Esposito, scrittore classe 1992, con Bassa Frequenza - Disgustosamente divertente è al suo primo romanzo. Nel booktrailer diretto da Vito Sugameli, il frammentato viaggio nella follia giovanile descritta dall'autore viene raccontato da immagini frenetiche: il risultato è più simile a un cortometraggio indipendente, imperfetto, autoironico e dai contrasti netti. In Bassa Frequenza non compaiono scritte, inviti all'acquisto né viene mostrata la copertina del romanzo al termine del video. Abbiamo preferito la strada più ardua della trasposizione fedele: la scena finale è, di fatto, la copertina del libro.

Durante la campagna promozionale, #Nonchiamatelobooktrailer è diventato, non a caso, l'hashtag di lancio del video nella fanpage dell'autore, che in poco meno di 3 giorni ha spinto notevolmente le vendite del romanzo e totalizzato oltre 20.000 visualizzazioni. Nel 2016 Bassa Frequenza ha vinto il premio come Migliore Booktrailer dell'anno alla quattordicesima edizione del Trailers FilmFest, unico festival in Europa che premia il trailer cinematografico.

il Backstage

REALIZZA SUBITO IL TUO BOOKTRAILER!

Se prevedi in futuro o hai già pubblicato un romanzo (non importa se il primo o il decimo) ma sei indeciso sulle modalità di diffusione, non scartare a priori l'opzione booktrailer: potrebbe riservarti delle piacevoli sorprese. Se nell'industria cinematografica è ormai la prassi accompagnare l'uscita di un film con uno o più video promozionali, tale tendenza, con un riscontro differente ma altrettanto efficace sulle vendite, ha coinvolto anche i romanzi. Il trailer ha un impatto virale incalcolabile e un costo contenuto.